s5 logo

Il piacere del mangiar sano... impariamo a cucinare?
Scritto da  Emy Farella Martedì, 26 Agosto 2014
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sono sicura che la maggior parte di voi conserverà il ricordo di quel profumino di biscotti appena sfornati che preparavano la mamma o la nonna, i pranzi della domenica passati in famiglia con le lasagne fatte in casa, i panzerotti fritti o un bel piatto di polenta fumante... in qualunque parte d'Italia siate cresciuti, saprete benissimo che la passione per la cucina è qualcosa che ci portiamo dentro da generazioni. 

cucinare1Non tutti amano cucinare, alcuni si cimentano in qualche piatto casalingo e dopo i primi "disastri" abbandonano convinti che stare ai fornelli non faccia per loro, ma siamo in Italia, la patria del buon cibo e moltissime persone adorano quest'arte ritenendola rilassante e motivante.

Cucinare, nonostante una volta si pensava fosse una prerogativa esclusivamente femminile, è un'attività che ormai praticano indistintamente uomini e donne, anzi, ultimamente si vedono moltissime famiglie dove è l'uomo l'addetto principale alla preparazione dei cibi, mentre la donna preferisce degustare.

Cucinare fa star bene, mangiar sano ti rende migliore

A livello spirituale cucinare è una attività perfetta per incontrare l'armonia e la pace interiore, innanzitutto perché permette di dedicarsi a ciò che piace, lo si fa per scelta senza che ci venga imposto, e poi perché si crea qualcosa con le proprie mani, lasciando un senso di soddisfazione ed autostima. Per finire si possono condividere le proprie creazioni con amici e parenti creando un'allegra occasione per stare in compagnia.

Se poi si unisce al piacere di cucinare una selezione di ingredienti semplici e naturali, scopriremo l'importanza del mangiar sano, i suoi benefici sia a livello fisico sia mentale. Non si sceglie di mangiar sano solo perché si è in sovrappeso o si vuole raggiungere una linea migliore per sembrare più belli, oggigiorno questa scelta è un vero e proprio stile di vita,  in molti hanno capito, e provato su se stessi, che mangiare cibi dannosi non solo fa sentire pesanti e stanchi ma rende anche irritabili, nervosi, a volte aggressivi, poco produttivi e senza energia.

cucinare2

Io personalmente, da quando ho iniziato ad introdurre nella mia dieta una grande percentuale di cibi naturali, eliminando molti degli elementi dannosi che mangiavo quasi quotidianamente, ho potuto constatare un grande cambiamento positivo che ha influito moltissimo anche sul mio umore, rendendomi più felice e rilassata.

Adoro cucinare ma non sono una fanatica in questo senso, sopratutto sono davvero poche le volte che mi cimento in ricette lunghe e complicate, per lo più mi dedico a realizzare piatti semplici e veloci , che spesso svolgo con la collaborazione di mia figlia che ha solo tre anni e si diverte un sacco a mettere le mani nella farina!

La mia ricetta dei biscotti fatti in casa

Vorrei condividere una delle mie ultime ricette, i "biscotti con farina integrale, fiocchi di mais e gocce di cioccolato". Si fanno e si cucinano in brevissimo tempo, ma il risultato è eccezionale! Sono poco dolci e molto molto leggeri.

cucinare3

Ingredienti per circa 30 biscottini (dipende dalla grandezza)

200gr. di farina integrale 80 gr. di burro 80 gr. di zucchero di canna 2 uova 2 cucchiaini di lievito per torte corn flakes sale aroma alla vaniglia gocce di cioccolato fondente

Preparazione:

Schiacciare i corn flakes o passarli al macina-caffè, mescolarli con la farina integrale, lo zucchero ed il lievito; aggiungere il burro ancora freddo a pezzettini (volendo farli più leggeri si può usare l'olio extravergine d'oliva), le due uova, un pizzico di sale e l'aroma alla vaniglia, quindi mescolare il tutto con un cucchiaio. Se l'impasto risulta ancora appiccicoso aggiungere farina integrale.

Iniziare a lavorare l'impasto con le mani, continuare ad aggiungere farina fino a creare una massa corposa. Aggiungere a piacere le gocce di cioccolato fondente e lavorarle con la pasta fino a distribuirle al suo interno.

Prendere l'impasto un po' alla volta e stenderlo con l'aiuto della farina fino ad arrivare ad uno spessore di 3 millimetri circa. Mettere abbastanza farina sulla base in modo che quando si ritaglieranno i singoli biscotti non rimarranno incollati.

Preriscaldare il forno a 170 gradi, nel frattempo si possono ritagliare i biscotti e metterli nella teglia con la carta forno. Io lavoro sempre con due o più teglie in modo da poter tenere tutto pronto ed infornarle una dopo l'altra.

I biscotti si cucinano in 10 minuti, dipende molto dal forno e dal gusto personale, io uso un fornetto piccolo e mi piacciono abbastanza chiari, se invece ti piacciono più cotti possono volerci anche 13-15 minuti, ma se li controllerai di tanto in tanto potrai vedere in tempo reale il grado di cottura.

Appena tirati fuori dal forno appariranno un po' morbidi, ma lasciati raffreddare raggiungeranno la classica consistenza croccante!

Provaci anche tu!

Anche se non ti sei mai messo con le "mani in pasta" provaci almeno una volta, vedrai che ti piacerà e sarà molto più semplice di quanto immaginavi, puoi anche eseguire la ricetta insieme a qualcuno, in compagnia è più divertente!

E se poi ci prendi gusto, qui potrai trovare tante altre ricette:

 
 
 
 
 

Buon appetito!

Dimmi cosa ne pensi: lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Condividi

Seguimi!

 
Copyright © 2017 Credi Pensa Crea - Tutti i diritti riservati