s5 logo

Piadina integrale vegetariana, il mangiar sano che ti vizia!
Scritto da  Emy Farella Mercoledì, 22 Aprile 2015
Vota questo articolo
(2 Voti)

piadina

La dieta vegetariana è spesso ritenuta, soprattutto da chi vegetariano non è, una scelta che porta a grandi sacrifici e rinunce. Ma scegliere di eliminare carne e pesce dai propri pasti non vuol dire vivere di stenti e soprattutto, chi è vegetariano lo sa, ci si può viziare anche con la combinazione di semplici ingredienti.

Chi sceglie di dedicarsi al mangiar sano, inoltre, non deve necessariamente spendere una fortuna al supermercato biologico: certo, se si vogliono comprare dei piatti elaborati e già pronti il costo sarà elevato, ma vale lo stesso anche per la cucina tradizionale, no?

Invece rimboccandosi le maniche e con un investimento di tempo davvero insignificante, si possono preparare in casa piatti veloci, economici e davvero deliziosi!

Oggi voglio proporre la mia ricetta della piadina integrale alle verdure grigliate, comodissima quando non sapete proprio cosa cucinare, velocissima se avete poco tempo a disposizione e davvero economica (basta un po' di farina, olio e qualche verdura); è un perfetto piatto primaverile, ottimo anche da impacchettare e mangiare al parco o in qualunque posto all'aperto.

Piadina integrale alle verdure grigliate e pecorino

Ingredienti per 5 piadine:

200 gr. Farina integrale
200 gr. Farina di kamut o farro
4-6 cucchiai di olio extravergine di oliva
1/2 cucchiaino di bicarbonato
sale a piacere (io ne metto un cucchiaino pieno)

zucchine, melanzane e funghi da grigliare
pomodori rossi da fare a fette crudi
foglie di lattuga
formaggio pecorino
olive nere

Preparazione:

Versare in una ciotola tutta la farina, l'olio extravergine di oliva, il mezzo cucchiaino di bicarbonato ed il sale, quindi aggiungere lentamente acqua tiepida mentre si gira l'impasto con un cucchiaio.

1

Quando si sarà compattato un po', ma con della farina ancora intorno, immergere le mani ed iniziare ad impastare per rendersi conto della sua consistenza che dovrà essere morbida ma non appiccicosa, quindi versare il tutto sul piano lavoro. Continuare a lavorare fino a che l'impasto risulti compatto.

2

Da 400 grammi di farina totali, con l'aggiunta di olio ed acqua, l'impasto dovrebbe raggiungere un peso complessivo di circa 600 grammi. Prendere una bilancia e formare 5 palline da 120 grammi circa e lasciarle da parte.

Iniziare a lavorarle una per una stendendole prima con le mani, cercando la forma circolare, e poi con il mattarello. Indispensabile, in questo passaggio, usare molta farina per la stesura della pasta, altrimenti si attaccherà al piano e al mattarello!

Prendere una padella piatta antiaderente della dimensione di 25-28 centimetri circa e fatela riscaldare sul fuoco, quindi appoggiare su di essa l'impasto appena lavorato.

3

Mentre la prima piadina viene cucinata, stendere la seguente pallina di impasto fino a farne una nuova piadina. I tempi di cottura sono molto brevi, circa 2 minuti, quindi occhio a non farla bruciare (a meno che non vi piaccia la piadina bella croccante)!

Man mano che le piadine saranno pronte potete accomodarle tutte su un piatto piano.

4

Usare la stessa padella per cuocere le verdure. Per ottimizzare i tempi, mentre si aspetta la cottura, si possono tagliare a fette i pomodori, le olive nere ed il formaggio pecorino; preparare e lavare le foglie di lattuga.

Una volta pronti tutti gli ingredienti per il ripieno, adagiare le piadine sulla padella una alla volta, riempirne metà con le verdure grigliate, i pomodorini, il pecorino, le olive e la foglia di lattuga, condire con un filo d'olio ed il sale (anche un po' di origano ci starebbe bene), quindi piegare in due e coprire con un coperchio tenendo il fuoco bassissimo.

5

Lasciare qualche minuto per far sciogliere un po' il formaggio, girandola anche dall'altro lato, quindi servire. 

Suggerimenti e varianti:

Non uso mai la farina integrale al 100% nelle mie ricette perché il risultato, per il miei gusti, è troppo asciutto e fibroso, per questo affianco altre farine come quella di kamut, di farro, di segale o un mix di tutte. La mia preferita è quella di kamut, trovo che sia la più simile alla farina bianca, soffice e gustosa. Purtroppo è anche la più costosa di tutte, quindi spesso opto per quella di farro (o di riso in caso di dolci).

Tutto ciò, ovviamente, dipende dai gusti personali. Nel caso in cui ti piacessero gli impasti croccanti e fibrosi usa pure la farina integrale in una percentuale maggiore per questa ricetta, ma occhio alla consistenza: più farina integrale userai, meno elastica sarà la piadina con il rischio di spezzarsi nella fase della farcitura!

Quando si farciscono le piadine nella fase finale, si può scegliere di infornarle invece che passarle una per una in padella per dargli l'ultimo colpo di calore, utile per far uscire tutti i piatti allo stesso tempo! 

Non mi resta che augurarti buon appetito! Quasi quasi vado a prepararmene una anch'io... :)

Questione di consapevolezza

Impara a rispettare il tuo corpo, inizia a mangiar sano! Non ti immagini quanti benefici...

mangiar sano

Dimmi cosa ne pensi: lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Condividi

Seguimi!

 
Copyright © 2017 Credi Pensa Crea - Tutti i diritti riservati