s5 logo

Ravioli cinesi farro e verdure: benvenuta primavera!
Scritto da  Emy Farella Martedì, 05 Aprile 2016
Vota questo articolo
(0 Voti)

ravioli 1

Anche se nella grigia Milano il bel tempo quest’anno si sta facendo proprio desiderare, l’atmosfera del cambio stagione, le giornate più lunghe e luminose, l’esplosione di fiori e profumi nell’aria, portano con se tanta energia e voglia di creare, specialmente in cucina.

Il letargo invernale è finito… benvenuta primavera!!!

Rimettersi in forma mangiando (in modo sano!)

E’ aprile e qualcuno avrà già iniziato a preoccuparsi di rimettersi in forma in vista dell’estate.
Rimettersi in forma non vuol dire solo superare la “prova costume” ma sentirsi pieni di vitalità, meno gonfi ed appesantiti, in armonia con il proprio corpo e perché no... anche con un aspetto più piacevole e sano.

Non posso far altro, quindi, che approfittarne e proporre una delle mie ultime ricette, testata lo scorso mese per deliziare il palato di tutta la famiglia, come al solito sana e leggera ma anche tanto gustosa!

Si tratta della classica ricetta dei ravioli cinesi alle verdure riproposta con qualche piccola modifica: ho scelto la farina di farro perché risulta più leggera essendo tra i cereali meno calorici e per il basso indice glicemico; per il ripieno, tenendo come base la verza, lo scalogno, lo zenzero e la soia (che danno il tipico sapore ai ravioli cinesi), si possono aggiungere tutte le verdure che si preferiscono.

Per mia figlia, che non ama i sapori forti, ho fatto un ripieno a parte solo con zucchine, carote e patate... quindi via libera a qualunque tipo di ripieno!
  

Ricetta
Ravioli cinesi farro e verdure – al vapore ed alla piastra
ravioli 2
Ingredienti per 4 persone 

Impasto:
200gr. Farina di farro
80gr di acqua circa
sale q.b.

Ripieno:
1 zucchina
2 foglie grandi di verza
5 funghi champignon freschi
2 carote
1 patata
1 scalogno
1 fettina di zenzero fresco
salsa di soia q.b. 

Preparazione

Preparare l'impasto:
Versare la farina in una ciotola, aggiungere un po' di sale (con la cottura a vapore è necessario incorporarlo all’impasto) e l'acqua tiepida; lavorare il tutto, prima con un cucchiaio, poi con le mani, fino a formare una palla soda.
Avvolgere in una pellicola mentre si prepara il ripieno.

Preparare il ripieno:
Riporre tutte le verdure lavate e tagliate a pezzettini nel mixer e tritare finemente; lo zenzero si può mettere nel mixer insieme alle verdure oppure può essere aggiunto in seguito grattugiato. Passare il composto tritato in una ciotola ed aggiungere del sale e la salsa di soia fino a formare un impasto omogeneo, compatto ma asciutto.

Tagliare i dischetti:
Riprendere la pasta e stenderla su un piano (io preferisco usare la macchina per la pasta per ottenere un impasto sottile ed uniforme, ma si può usare anche il mattarello); con il coppapasta tagliare dei dischetti del diametro di circa 8 cm.

Riempire e chiudere i dischetti:
Poggiare un dischetto alla volta in una mano e riempirlo con un cucchiaino colmo delle verdure preparate in precedenza, inumidirne i bordi con un filino di acqua e chiuderlo a metà, quindi procedere con delle rapide pressioni fino a formare le tipiche ondine del raviolo cinese.

Cottura:
Preparare il fondo della vaporiera con delle foglie di verza, cercando di non occludere tutti i buchini e permettere al vapore di passare (questo piccolo trucco servirà per non far attaccare sul pasta al fondo della vaporiera), quindi adagiare i ravioli sulle foglie.
Cuocere per 10-15 minuti, fino a che la pasta diventi trasparente.

Io solitamente preparo una decina di ravioli alla volta di modo che, mentre si cucinano i primi, si possa seguire con la preparazione dei successivi.

Una volta pronti tutti i ravioli, prima di servirli, passarli alla piastra con un filo di olio extravergine di oliva, diventeranno croccanti e gustosi!

Dimmi cosa ne pensi: lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Condividi

Seguimi!

 
Copyright © 2017 Credi Pensa Crea - Tutti i diritti riservati